I Custodi del Territorio

I Custodi del Territorio sono associazioni, esercenti, nonni,  ragazzi, tutte quelle  persone insomma, che vivono e rendono vivo

il territorio con la loro presenza ma sopratutto con le proprie azioni atte a rendere migliori i propri luoghi.

Persone innamorate della propria terra che sono felicissime di raccontarla a tutti coloro che lo desiderano: con una canzone, uno stornello, un detto, un racconto, un'indicazione, la storia del proprio borgo... tutte quelle tradizioni orali, quelle storie e leggende che si possono apprendere solo entrando in contatto diretto con le persone del territorio stesso.

Con una serie di piccoli video, si presentano i Custodi del Territorio 

Enrico Fiordiponti responsabile del progetto Le Vie dell'Appennino, racconta chi sono I Custodi del Territorio e più in generale il progetto.

Non un semplice itinerario da fare a piedi o con i mezzi pubblici ma un'esperienza indimenticabili in luoghi unici, grazie alle persone che vi accoglieranno sul proprio territorio raccontandovelo!

Per info 370 3253330



Rossella ed Alessio de La Casa del Prosciutto Bar Alimentari De Gaetano Rossella di Borselli, sono un punto di riferimento per tutto il paese e non solo!

Infatti se siete in prossimità di Borselli e avete scarse provviste per la sera e avete necessità quindi di qualcosa da mettere sotto i denti, potete chiamare lo 055 832 1600  o il 370 325 3330, e per il pasto, non rimarrete digiuni!

Perché  "Questo è un alimentari, se c'è bisogno gli si porta anche un panino!"

 



Aldo Pentericci, una persona straordinaria!

Insieme ad un gruppo di amici ha recuperato e restaurato la Burraia Ninetta che fu costruita nell '800 la quale ha avuto un'importante funzione per la creazione del buonissimo burro di "Monte Giovi" fino agli anni '50 circa. Un luogo dove ancora si respira la passione dei contadini per la burrificazione del latte... una storia bella quella della Burraia Ninetta che Aldo è felicissimo di raccontarvi, mostrandovi la Burraia e spiegandovi quale importanza aveva ed ha tuttora, questa semplice ma essenziale struttura tipica del Monte Giovi.

La burraia si trova presso la località Cascina le Colline, Galliga sul sentiero della seconda tappa del Viaggio, da  Santuario della Madonna del Sasso

 

Se volete scoprire in prima persona la storia della Burraia, e passare qualche ora in buona compagnia, allora dovete per forza  chiamare Aldo!

Tel Aldo 339 1032213 

Per ulteriori info 370 325 3330  

 



Claudio Bucchi, un "casentinese DOC", gestore del Molin di Bucchio, primo mulino del fiume Arno, risalente ai primi del 1200: un mulino ricco di storia, sapori e odori, dove ancora si percepisce quell'importanza che i mulini avevano per queste zone, che ridavano quella farina di cereali o di castagne che erano fondamentali per la sopravvivenza di molte famiglie.

Nell'antica cucina del Mugnaio, lasciata "com'era", autentica, originale, Claudio ci racconta come questa fosse anche un punto di ritrovo, un luogo aperto a chi si voleva fermare per un bicchiere di vino e un tozzo di pane, o per chi necessitava di un po' di caldo!

Tante sono state le persone che si sono fermate qua!

E per tutti quelli che si fermeranno Claudio gli racconterà la storia del mulino, come funzionava, aneddoti, racconti sulla resistenza... insomma, una tappa obbligatoria questa!

Inoltre Molin di Bucchio è un'Antenna dell' Ecomuseo del Casentino

 

Per INFO

 Carla 338 100 76 10  

 0575 582680 (ore pasti)

www.molindibucchio.it

 

 

Enrico 370 3253330



Pamela  abitante del paesino di Acone sulla pendici del Monte Giovi ci racconta come Acone sia ed è sempre stato un paese libero, dove si sta bene, per l'aria, per il paesaggio per il cibo ma sopratutto per la bella gente che vi ci abita e ti fa sentire a casa; ed è d'obbligo quindi fermarsi almeno un po' per assaporare questa libertà che Acone trasmette! Libertà anche di spaziare con la mente e la fantasia nella piccola Biblioteca Libera di Acone, un piccolo rifugio che può essere usato anche dai camminatori per prendere un po' di fiato immersi nella pace dei libri!



Moreno Fusi, Aconese DOC, che sa tutto su Acone e sul Circondario e che è contentissimo di condividere la storia e le leggende di questa splendida frazione del comune di Pontassieve. Un luogo veramente unico, bello, perché fatto innanzitutto di persone che vedono nel proprio paese un futuro possibile!